.
Annunci online

Rivedendo Cortona
post pubblicato in Cortona09 - istruzioni per l'uso, il 31 agosto 2010

Anche quest'anno torniamo a Cortona per la Scuola di Politica PD..

Leggi il programma e iscriviti a DemocraziaLavoro 

 

Intanto per i più impazienti, ecco i video delle lezioni plenarie dello scorso anno:

 

Piero Grasso 

 

Giovanni Maria Flick

 

 

Daniel Innerarity

 

 

Maite Larrauri

 

 




permalink | inviato da scuoladiformazionepolitica il 31/8/2010 alle 18:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
400 giovani a Cortona e boom di visite su internet: i successi della Scuola Politica del PD
post pubblicato in diario, il 11 settembre 2009
Sono circa 400 gli studenti che stanno seguendo i corsi della scuola di politica del Partito Democratico in corso a Cortona; il 30 per cento sono donne. Si tratta di giovani under 30 che si sono iscritti per metà attraverso internet, per metà tramite le delegazioni regionali del partito. Al termine di questa esperienza, ognuno di loro avrà accumulato 24 ore di lezione; complessivamente ci sono 16 appuntamenti al giorno curati da 48 relatori italiani e stranieri provenienti dalle università più prestigiose. A Cortona i giovani hanno anche l’occasione di animare dei laboratori con scambi di opinioni sul tema della cultura democratica e proposte da formulare ai leader politici.
Grande successo poi per il sito internet della scuola (http://www.partitodemocratico.it/culturademocratica/), che ha avuto finora 90mila accessi di cui 15mila solo negli ultimi tre giorni, dopo la partenza delle lezioni.
Il Partito Democratico crede nella democrazia partecipativa e con questo spirito abbiamo organizzato il quinto appuntamento della scuola di politica. Stiamo affrontando il tema della democrazia dividendola in tre aree (Identità, Società e Sfide), in quanto vogliamo dare un contributo al risveglio della cultura democratica in Italia in un momento di crisi di questo, discutendone con grandi relatori e docenti italiani e stranieri. Anche così il PD si conferma il partito del dialogo con la società, con il mondo accademico, con le giovani generazioni e più in generale con tutti i cittadini.  

La fatica della libertà
post pubblicato in diario, il 9 settembre 2009
Fare formazione come una “sfida per necessità di continui aggiornamenti “e per questo Annamaria Parente, responsabile formazione del PD spiega che vuol dire “creare identità, individuare cambiamenti obiettivo raggiunto di creare un sistema formativo con più strumenti e una rete di 100 persone che ci lavorano con 200 docenti e 2000 partecipanti”. E una seconda edizione che in base alle richieste dei partecipanti privilegia 3 filoni e confronto con relatori e tra ragazzi nei laboratori. Così nel suo slauto di apertura ai ragazzi emerge come “Cortona 2 è formazione ma anche elaborazione: di un metodo partecipativo. È la bellezza di discutere, ascoltare, fermarsi per riflettere, creando relazioni umane, comunità, insomma una palestra di politica”. Nella giornata di apertura viene citato Massimo Salvadori: “ la democrazia si salva se si rinnova, reinventa, non arrestando la globalizzazione ma con nuovi assetti istituzionali”. Ed ecco la domanda che percorrerà tutte le aule: “ Come contrastiamo il rischio di svuotamento della democrazia?” I problemi sono tanti: c’è l’informazione, con una mancanza di dibattito pubblico informato che è causa della crisi della democrazia: “da noi fa vincere la destra assieme al sistema informativo viziato. Poi c’è l’economia, gli unici ad aver previsto la crisi sono stati gli economisti comportamentali perché la gente ha fatto scelte sbagliate. Come possiamo proporre un’architettura delle scelte, una spinta gentile?”

Siamo alla seconda edizione e per Giorgio Tonini, responsabile dell’Area Formazione e studi PD “diventiamo una tradizione se ne avremo il tempo. Questo splendido borgo italiano è come vorremmo fosse il Paese, con tempi di vita a dimensione umana, struttura urbanistica della convivenza civile che favorisce la trasmissione dei valori democratici, ed è nei liberi comuni che la storia del nostro popolo ha sperimentato la democrazia scoperta a livello nazionale molto più tardi”.

I ringraziamenti. “Grazie a Walter Veltroni il primo ispiratore di questa esperienza, ci ha creduto fin dall’inizio l’ha voluta perché il Pd ha bisogno della formazione più del pane, guai non ci fosse e non ci foste voi, giovani che diventano amici e fanno rete, non per ragioni di potere, ma perché sentono insieme la curiosità di capire e la voglia di cambiare il mondo dove siamo”. Per Tonini è “la speranza più grande del pd senza di cui saremmo già morti, saremmo niente, anche al governo. Siamo forti se mobilitiamo energie, speranze, passioni fondate sulla comune esperienza intellettuale e politica”.
Poi ringrazia Franceschini “che l’anno scorso aprì la scuola e se ne è innamorato, invitandoci ad andare avanti. Grazie anche ai dirigenti che ci hanno criticato, che ci hanno detto di avere dei dubbi, assolutamente legittimi, non saremmo democratici se non ci criticassimo con l’obiettivo di fare meglio. Proprio per questo - precisa il senatore - nel programma abbiamo dato più spazio alla storia, imparando dai nostri errori, perché il PD non nasce dal nulla. La nostra formazione non può essere quella di 50 anni fa, che aveva l’ambizione di compiutezza, e a chi si formava era presentata nell’organicità come una visione del mondo, o una previsione addirittura. Oggi è per fortuna impossibile, viviamo in un mondo diverso, complesso,articolato, non i binari ma un mare aperto, la fatica della libertà, che ha con se il germe dell’incertezza e della preoccupazione di riuscire a trovare la strada giusta”.

Un partito che investe nella formazione, orgogliosamente, spendendo “1 milione di euro l’anno per la formazione, la seconda voce dopo la comunicazione ed è importante. Formazione di un pd che si sente in ricerca di soluzioni agli enormi problemi dell’umanità, facente parte di un movimento democratico mondiale,ma anche Obama è in difficoltà mentre cerca una via di uscita per l’umanità con più libertà più democrazia più giustizia sociale più pace: avanti e non indietro”. E’ questa per la conferenza di apertura di Tonini la chiave di Cultura Democratica e della politica dem.

Ci riuscirà? Non lo sappiamo, allora cos’è la formazione pd? Risponde: “Mettersi in sintonia con questa grande corrente di pensiero perché le vie di uscita della destra si sono rivelate vicoli ciechi. Bush aveva rivinto e gli USA sono stai ridimensionati a livello internazionale mentre la crisi economic a ha mostrato come vivessero al di sopra dei propri mezzi, creando squilibri. Ecco che la cultura neocon che aveva dominato dagli anni 70 si è rivelata una cultura che balbetta a fronte della crisi. E gli Usa hanno dato fiducia ai dem che hanno proposto cosa?” Più multilateralismo, ma anche con una riforma sanitaria che dice: usciamo dalla crisi con più uguaglianza, in un nuovo stato sociale. È questa la grande questione, in tutto il mondo la destra è ripiegata ma in Italia e Europa ha una presa forte, è un paradosso che ci fa soffrire.

Chiude collegando le lezioni alle prossime primarie: “Il congresso pd è animato, con dei tratti di asprezza, noi ospiteremo tutti e 3, le loro risposte sono diverse, anche profondamente, ma la domanda è la stessa: Come fare a uscire dalla crisi in avanti mentre il governo scandalosamente è impegnato solo a far sì che il paese non veda non sappia non ragioni? Il prossimo segretario chiunque esso sia dovrà costruire una vera alternativa”.
Accrediti al centro congressi S. Agostino
post pubblicato in Cortona09 - istruzioni per l'uso, il 8 settembre 2009
Gli accrediti per i partecipanti alla Scuola Politica “Cultura Democratica” si effettueranno dal 9 settembre  presso il centro congressi S. Agostino, via Guelfa 40, Cortona.

Vi aspettiamo
Cortona09: ci siamo
post pubblicato in diario, il 8 settembre 2009
Torniamo a Cortona  per il secondo anno con un  percorso formativo che prevede le relazioni di oltre 40 docenti con cui approfondiremo la lotta alla mafia, l'immigrazione, il divario tra Nord e Sud, la difesa dell'ambiente, le prospettive di rilancio economico, la democrazia a confronto con le religioni e l'informazione e tanti altri temi.  

Si apre domani con una lezione del procuratore antimafia, Piero  Grasso, su democrazia e legalità, ma gli incontri e i laboratori proseguiranno fino a domenica 13 e vedranno impegnati circa 600 ragazzi e 40 docenti, strutturati in tre macroaree: Identità, Società e Sfide, all’interno delle quali ognuno potrà dare il proprio contributo e partecipare al dibattito.

E poi ci saranno i candidati alla segreteria del PD per un confronto con quei giovani che saranno in ogni caso al centro delle nostre future battaglie politiche.
Saranno tre le aree di dibattito e discussione: l'identità, così che sia chiaro a tutti chi siamo
noi democratici; la società, che corre e a volte nei suoi cambiamenti soffre una politica che rimane indietro; le sfide, perché è nostro dovere, la nostra ragion d'essere, trasformare le traversie in opportunità e agire per portare il nostro Paese verso un futuro migliore.

A tra poco allora... Annamaria Parente, responsabile Formazione PD .
Cultura Democratica: La Rassegna Stampa
post pubblicato in diario, il 4 settembre 2009

 

Pubblichiamo alcuni articoli che parlano della Scuola di Politica di Cortona usciti in questi giorni:

 

Corriere_Arezzo.pdf 

 

Nuovocorrierearetino.pdf 

 

Corriere_Maremma.pdf 

 

La Nazione (Arezzo)

Cortona, ancora aperte le iscrizioni
post pubblicato in Cortona09 - istruzioni per l'uso, il 26 agosto 2009

Vi comunichiamo che le iscrizioni alla Scuola politica del Partito Democratico "Cultura Democratica" sono ancora aperte.

Ovviamente l'iscrizione, possibile solo online su www.scuolaestiva.it, è ritenuta valida solo dopo aver pagato la quota prevista.

Per i pagamenti effettuati attraverso bonifico bancario o conto corrente postale è necessario inviare un fax al numero 06 67547319.

Inoltre contestualmente all'iscrizione è necessario che ci inviate tramite mail all'indirizzo formazione@partitodemocratico.it la scelta delle sessioni parallele (che si svolgono dalle 14.30 alle 16.00), relative all'area indicata durante l'iscrizione e per tutti e tre i giorni in cui si sviluppano le sessioni.

Se in 2.000 hanno cercato queste foto...ripubblichiamole
post pubblicato in diario, il 24 agosto 2009

Rientriamo dalle ferie e troviamo un grafico impressionante: alla vigilia di ferragosto gli album flickr di PdNetwork hanno avuto un picco di visualizzazioni, passandoo dalle 200 accettabili nei giorni più caldi dell'anno a oltre 4.000.

Non ci saremmo mai immaginati perché ma le statistiche ci aiutano, oltre 2.000 persone hanno cerrato le foto della prima edizione di Cortona, Globale Locale.

Se c'eravate e avete nostalgia, o se non c'eravate e siete curiosi...eccole qui

 

24 ore e 6.000 visitatori
post pubblicato in diario, il 17 agosto 2009

Online da appena 24 ore abbiamo già raccolto 6.000 visitatori, mentre le iscrizioni sono state 400.
I numeri di "Cultura Democratica", la seconda edizione della scuola di politica del PD, che torna
dal 9 al 13 settembre 2009 a Cortona sono stati una bella sorpresa.
"Sono dati francamente inaspettati per un debutto alla vigilia di ferragosto, quasi in sordina -
ha spiegato Annamaria Parente responsabile del settore Formazione del PD - senza comunicati, inserzioni sui giornali o newsletter, ci siamo basati solo sul tam tam dei tanti giovani che anche in questi giorni usano internet e che hanno apprezzato da subito la volontà di fare del nostro sito non una vetrina, ma una vera piattaforma formativa, aperta anche al confronto e agli aggiornamenti giorno per giorno".
Già perché il sito raggiungibile all'indirizzo www.partitodemocratico.it/scuolaestiva e www.partitodemocratico.it/culturademocratica infatti accanto al programma e alle informazioni di servizio per chi vuole iscriversi ai corsi (50 euro per gli iscritti sotto i 26 anni, 100 euro per tutti gli altri) propone una serie di documenti preparatori sulle macroaree in cui sono organizzate le lezioni (identità, società, sfide), uno scaffale con una bibliografia ragionata sui temi di Cortona09, i video e le foto della prima edizione della scuola che saranno pubblicati con cadenza quotidiana, uno spazio di discussione tra gli iscritti nelle pagine del gruppo agora.ilcannocchiale.it.
Inoltre c'è la pagina facebook di "Cultura democratica - scuola politica del PD".

Tutti spazi pensati per un botta & risposta immediato, soprattutto in occasione dei confronti con i relatori, in occasione dei quali ci saranno anche le dirette twitter della scuola sul canale twitter.com/pdnetwork.

Insomma se con Cultura Democratica  scommettiamo sull'unione di interazione e formazione  quelle 6.000 visite sono un bell'inizio.

I costi d'iscrizione della scuola
post pubblicato in Cortona09 - istruzioni per l'uso, il 14 agosto 2009
Partecipare ai corsi di "Cultura Democratica", la scuola di politica del PD costa davvero poco: per 5 giorni di lezioni, seminari e dibattiti, il costo della quota d'iscrizione è stato stabilito in 50 euro fino ai 26 anni, 100 euro da 27 anni in su.
Lo sappiamo, sembrano quasi dei saldi... iscrivetevi subito.

Sfoglia settembre       
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca